A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Busta paga del pensionato: importante farla controllare!

febbraio 29th, 2016 in Le nostre iniziative by Nicoletta Bardossi

Anna chesi

Firenze – L‘Obis-M è un documento importante per i pensionati. Detto anche “la busta paga del pensionato” l’Obis-M è emesso dall’Inps a gennaio/febbraio di ogni anno e attesta il reddito del pensionato.

L’Obs-M non è altro che la carta di identità delle pensioni INPS; da questo documento è possibile conoscere la posizione della pensione e rilevare l’importo della pensione in pagamento per l’anno corrente con le relative trattenute fiscali e/o sindacali .

Da qualche anno l’Inps non invia più al domicilio del pensionato l’Obis- M. “Nonostante le pressioni dello Spi e degli altri Sindacati dei Pensionati l’Inps non è tornato indietro su questo punto – ci spiega Anna Maria Chesi della segreteria dello Spi Cgil Firenze, responsabile delle politiche; responsabile politiche previdenziali e del sistema servizi, politiche tariffarie e fiscali. – il documento non è più spedito con la posta ordinaria e bisogna andarselo a prendere sul web.

I pensionati per vedere e stampare il loro Obis-M devono andare sul sito dell’Inps. E’ necessario un pin, che va sempre richiesto all’Inps per accedere alla propria posizione e visualizzare il documento.”

“La procedura è semplice – ci dice Anna Maria Chesi – ma l’Inps non ha considerato che sono molti i pensionati che non hanno dimestichezza con Internet, che magari non possiedono un computer e che non sanno da che parte cominciare.

Come possono fare allora anche questi pensionati ad avere il loro Obis M?

“Possono venire da noi – ci spiega Anna Maria Chesi – le sedi dello Spi sono a loro disposizione, sono attrezzate per accogliere anche queste richieste; e per essere tempestivi ed efficaci abbiamo formato quest’anno oltre 70 persone che aiuteranno i pensionati che verranno a chiederci l’Obis-M”.

Cosa dovranno portare i pensionati che vengono allo Spi e vogliono farsi stampare l’Obis-M?

Non devono portarsi dietro alcunché se non ovviamente il numero della loro pensione e il documento di identità. Al resto pensiamo tutto noi.

Voi però non solo stampate e consegnate il documento ai pensionati ma lo controllate?

“Si, ed è importante, non solo stampare il documento ma farlo controllare da persone competenti: negli anni abbiamo constatato che gli errori ci sono ed è il pensionato che deve far presente all’istituto di previdenza le mancanze. In caso contrario, se non lo segnala, perde quanto gli è dovuto. Lo scorso anno abbiamo fatto una verifica a campione nelle nostre Leghe – aggiunge Anna Maria Chesi – e le percentuali di errori rilevate sono state alte circa il 10%: ad esempio in numerosi casi mancavano gli assegni familiari, assegni al nucleo familiare in caso di invalidità al 100%, la maggiorazione sociale, integrazione al minimo e quattordicesima. Insomma si parla di somme importanti dovute ad ogni pensionato che senza la verifica sarebbero andate perse per sempre”.

“Quindi, conclude Anna Maria Chesi, invitiamo i pensionati, nostri iscritti e non, a venire nelle nostre sedi. Anche chi è riuscito a stampare il proprio Obis-M venga da noi a farselo controllare per essere sicuro che tutto ciò che gli spetta gli sia stato accreditato”.

Potete contattarci anche tramite la nostra pagina Facebook o tramite il nostro sito.

Controllare qual è la Lega più vicina a voi. Vi aspettiamo per aiutarvi.

Author: Nicoletta Bardossi

Giornalista multimediale. Co -fondatrice dello Studio Associato ObiettivoTre

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse