A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Il futuro della sanità pubblica in Toscana

maggio 28th, 2013 in Le nostre iniziative by Nicoletta Bardossi

 

convegno spi sanita_firenze

Firenze – Si è svolto oggi a Firenze il convegno organizzato dallo Spi Toscana sul futuro della sanità pubblica in tempi di spending review.

Al convegno “Sanità pubblica e universale” hanno partecipato per la Regione Toscana, il la segretaria Spi Cgil Toscana, Daniela Cappelli, l’assessore al Diritto alla salute, Luigi Marroni, Alessio Gramolati, Segretario Generale Cgil Toscana, Ivan Pedretti Segretario Nazionale Spi, il professor professor Ivan Cavicchi docente all’Università Tor Vergata di Roma, esperto di politiche sanitarie e il segretario dello Spi Cgil Firenze, Daniele Stolzi.

“Il pericolo reale è che la spending review diventi l’occasione per rovesciare i principi alla base del nostro welfare. Non è chiaro come si intenda affrontare la crisi senza farla ricadere sulle fasce più deboli della popolazione. Alla fine guardando solo ai saldi di bilancio si rischia si somministrare la stessa medicina a pazienti che soffrono di patologie diverse”.

Così la segretaria generale dello Spi Cgil Toscana, Daniela Cappelli ha espresso i suoi timori sui cambiamenti che stanno riguardando anche la sanità regionale.

“Negli ultimi 10 anni si è assistito – ha spiegato Cappelli ad un crollo verticale della crescita della spesa pubblica per la sanità ed è invece aumentata quella privata: l’accesso alle cure è diventato un problema serio per la molta parte della popolazione che pur nel bisogno non riesce ad accedere a prestazioni sanitarie per i costi eccessivi. Le stime parlano di 9 persone in Italia che non accedono alle cure sanitarie a causa del reddito insufficiente. E si spende soprattutto per quello che il SSN non offre come le cure odontoiatriche”.

Uno dei punti cardine nel futuro delle politiche sanitarie è indicato dallo Spi Toscana nel rafforzamento del territorio.

Un concetto sul quale ha concentrato la sua attenzione anche il segretario provinciale dello Spi, Stolzi nel suo intervento.

 “Se è vero che crescerà sempre più il divario tra risorse disponibili e domanda di salute a causa dell’allungamento dell’aspettativa di vita e delle patologie croniche, si rende necessario un cambiamento radicale delle modalità di erogazione dell’assistenza sanitaria meno concentrata sull’area ospedaliera e sul rafforzamento delle cure primarie”.

“La crisi – ha concluso la segretaria dello Spi Toscana – non deve diventare la giustificazione per un rovesciamento dei principi; al contrario può diventare un’occasione per impegnarsi a liberare energie e risorse. La sfida per il futuro, non solo in Toscana, è di riorganizzare il sistema sanitario ma mantenerlo universale, pubblico e solidale come recita l’articolo 32 della nostra Costituzione”.

Author: Nicoletta Bardossi

Giornalista multimediale. Co -fondatrice dello Studio Associato ObiettivoTre

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse