A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Le trecciaiole di Impruneta: un libro racconta la loro storia

agosto 29th, 2017 in Le nostre iniziative by Nicoletta Bardossi

 

Le trecciaiole erano le donne che lavoravano alla produzione del famoso cappello di paglia di Firenze conosciuto in tutto il mondo. Furono protagoniste nel 1896 di uno sciopero contro la riduzione delle retribuzioni che in alcuni casi superò il 50% rispetto all’anno precedente. Fu, forse il primo movimento femminile italiano.

Anche Impruneta ebbe le sue “trecciaiole”. Il 6 settembre prossimo si parlerà di loro nell’incontro-conversazione dedicato alla presentazione del libro “Pasquale Villari Le Trecciaiole. Donne al lavoro nella Toscana tra Ottocento e Novecento. Con documenti, fotografie e testimonianze inedite” a cura di Lara Socci (Florence Art Edizioni, Collana Saggi e Ricerche 2017), promosso da SPI CGIL Firenze con il contributo di AUSER Firenze e Impruneta, Assicoop UnipolSai, Casa del Popolo di Impruneta.

Questo il programma dell’iniziativa: saluto di Alessio Calamandrei, sindaco di Impruneta. Interventi di Daniela Borselli Segretaria SPI CGIL Firenze (Resp. Coordinamento Donne), Lara Socci Curatrice del volume, Iolanda Toccafondi Segretaria SPI CGIL Impruneta.

Coordina Silvia Tozzi Florence Art Edizioni. Interviene il Coro Disincanto diretto dal M° Alessandro Stanga. Armonizzatore Rodolfo Satti. Seguirà un buffet.

Appuntamento mercoledì 6 settembre alle 17 nei Loggiati del Pellegrino a Impruneta.

Il libro – È un mestiere antico quello della trecciaiola, tradizionalmente femminile e legato al “cappello di paglia di Firenze”, prodotto famoso nel mondo intero. Nell’Ottocento era diffusissimo nelle campagne toscane, poiché quello della paglia era uno dei settori trainanti dell’economia. Poi arrivò la crisi.  Le Trecciaiole di Pasquale Villari, storico e uomo politico – ripubblicato nel centenario della sua scomparsa –, ci spiega il perché, fotografando quelle donne, il loro lavoro, le loro rivendicazioni e proponendo soluzioni per quella che sarebbe potuta essere una strategia per la sua salvaguardia. Un testo che, pur scritto molto tempo fa, è di straordinaria, sorprendente attualità.

Grazie ai contributi di Lara Socci, curatrice del volume, attraverso testimonianze e interviste a coloro che hanno vissuto in prima persona quell’artigianato oggi scomparso, è inoltre possibile ripercorrerne la storia, le modalità di lavorazione, con uno sguardo sul mondo della paglia all’Impruneta, paese del Chianti fiorentino, di cui poco si sa, pur essendo stato immortalato dalla penna di due scrittori: Ferdinando Paolieri e Ferdinando Sabatini. Molte infatti le testimonianze principalmente di donne imprunetine che raccontano le proprie esperienze, aneddoti curiosi e approfondiscono gli aspetti lavorativi.

Il volume è impreziosito da un ricco repertorio di immagini d’epoca provenienti in gran parte dall’Archivio della Società Corale di Mutuo Soccorso di Impruneta. Sempre dal medesimo Archivio anche le foto dei manufatti in paglia realizzati da anziane trecciaiole riprodotti nel libro. Il risultato complessivo dell’opera è una storia intensa, autentica e emozionante che fa luce sul mondo del lavoro femminile tra Ottocento e Novecento.

Lara Socci, curatrice del volume, è docente di Lingua e Letteratura francese e vicepresidente della Società Corale di Mutuo Soccorso di Impruneta, depositaria di un prezioso archivio fotografico e di manufatti in paglia.

Author: Nicoletta Bardossi

Giornalista multimediale. Co -fondatrice dello Studio Associato ObiettivoTre

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse