A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Vivere distante… l’Alto Mugello. Problemi e opportunità di un territorio

novembre 17th, 2018 in in-home by Nicoletta Bardossi

Spi Cgil Marradi

Si è svolto nei giorni scorsi a Marradi organizzato dalle Leghe dello SPI CGIL (Sindacato Pensionati Italiani) del Mugello, un incontro sui servizi sociosanitari e la loro qualità vista dagli anziani e pensionati dei tre Comuni dell’Alto Mugello: Firenzuola, Marradi e Palazzuolo sul Senio.

“Questi Comuni per le caratteristiche morfologiche del proprio territorio alle volte molto aspro con una viabilità difficoltosa, oggi sono incluse nelle cosidette Aree Interne. Queste Aree sparse su tutto il territorio nazionale sono da tempo sotto osservazione da tutte le istituzioni: Locali, Regionali e Governative, territori difficili che nel tempo si sono trovati isolati dal circuito economico e produttivo, e che hanno subito negli anni un progressivo e costante spopolamento i tre Comuni interessati dai 21.236 abitanti del 1951 oggi si è arrivati agli attuali 8.812 ed il processo purtroppo sembra non volersi arrestare”, ha scritto Danila Calderoni dello SPI di Marradi.

“La vita in questi territori è resa più problematica anche dall’invecchiamento della popolazione e dalla diminuzione del tasso di natalità: l’indice di vecchiaia arriva a picchi di 367,96 a Palazzuolo sul Senio (cioè per ogni 100 residenti minori di 15 anni ve ne sono 367 con età superiore ai 64 anni).

Il sindacato SPI CGIL, che rappresenta in modo specifico le persone anziane residenti in quel territorio, considera l’Alto Mugello una delle zone che richiede una specifica attenzione, approfondita e costante, da parte delle istituzioni come Associazione dei Comuni del Mugello e alto Mugello, e degli Organi Regionali preposti.

Per questo la discussione che faremo è volta a fare emergere lo stato attuale della percezione, conoscenza e bisogni di salute, mobilità e socialità che noi abbiamo indagato al fine di promuovere azioni per la qualità della vita delle persone anziane ma anche della intera comunità che vive in questi territori.

All’inizio dell’anno abbiamo iniziato la nostra ricerca distribuendo un questionario rivolto agli anziani iscritti e no che vivono nei tre comuni, l’iniziativa ha visto la collaborazione attiva degli insegnanti e degli allievi delle scuole dei tre plessi scolastici, le domande molto semplici hanno indagato la conoscenza e la percezione dei servizi socio-sanitari, la mobilità, la conoscenza e l’utilizzo dei supporti tecnologici.

Dalle domande a risposta aperta sono emerse le loro esigenze e anche proposte; plebiscitaria è stata ad esempio la richiesta di un luogo di socializzazione diurno in cui potersi incontrare, socializzare, essere accuditi e aiutati, richiesta questa fatta anche da parte degli anziani che vivono in famiglia con figli e nipoti. Precisiamo che l’indagine da noi svolta non è scientificamente valida, ma basta e avanza per capire i problemi che noi volevamo analizzare”.

 

 

 

Author: Nicoletta Bardossi

Giornalista multimediale. Co -fondatrice dello Studio Associato ObiettivoTre

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse