A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Lettera dei sindacati dei pensionati al Presidente del Consiglio Enrico Letta

Settembre 24th, 2013 in Le nostre iniziative by Alessio Malpassi

palazzochigi_foto da WikipediaCarla Cantone, Ermenegildo Bonfanti e Romano Bellissima hanno scritto al Presidente del Consiglio dei ministri Enrico Letta per manifestare le difficili condizioni che stanno vivendo in questi anni gli anziani nel nostro paese.

Di seguito vi riportiamo alcuni significativi stralci:

Le scriviamo, per richiamare la Sua attenzione sulle difficili condizioni di vita della popolazione

anziana del nostro Paese. Negli ultimi anni, le politiche adottate per contrastare la crisi hanno penalizzato anche

anziani e pensionati, con il blocco della rivalutazione delle pensioni, l’aumento di tasse, imposte e prezzi di

beni, servizi e tariffe, i tagli al welfare e ai trasferimenti a Regioni e Comuni.

Parallelamente, i pensionati sono sempre più spesso raffigurati come beneficiari passivi di un welfare

considerato non più sostenibile. Si dimentica che le pensioni sono frutto di anni di lavoro e di contributi erogati

dai lavoratori e dai datori di lavoro. Si dimentica che i pensionati contribuiscono in misura significativa alle

entrate fiscali (pagano, ad esempio, circa un terzo dell’Irpef), svolgono un importante ruolo sociale e di sostegno

a figli e nipoti, con aiuti materiali e anche economici. Aiuti che in questi anni di crisi hanno costituito un vero

ammortizzatore sociale per le famiglie italiane.

A nome dei circa 6 milioni di pensionati che rappresentiamo unitariamente come Organizzazioni

sindacali dei Pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil, chiediamo una decisa inversione di tendenza nelle

politiche fin qui attuate. Deve essere garantita l’indicizzazione delle pensioni all’inflazione e si deve utilizzare la

leva fiscale per restituire ai pensionati parte del potere d’acquisto perso negli ultimi anni.

….

, serve una radicale riforma della spesa pubblica, che elimini corruzione, privilegi,

inappropriatezza, sprechi e razionalizzi l’utilizzo delle risorse.

I pensionati in tutti questi anni hanno sempre fatto la loro parte e contribuito in misura determinante alle

manovre di risanamento dei conti pubblici. Oggi hanno bisogno di un segnale forte da parte del Governo e del

Parlamento, che restituisca loro quella fiducia nelle istituzioni che purtroppo stanno perdendo.

Per questi motivi i pensionati italiani sono in stato di agitazione e nei prossimi giorni decideranno le

iniziative sindacali necessarie per sensibilizzare l’opinione pubblica, i partiti politici e il Parlamento sulla loro

condizione.

Distinti saluti

Author: Alessio Malpassi

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse