A Clear-Cut Premium Community Wordpress Theme

Sede Inps di Borgo San Lorenzo a rischio chiusura

Marzo 15th, 2021 in in-home by Nicoletta Bardossi

Inps annuncia una possibile chiusura delle sede di Borgo San Lorenzo.

“Sarebbe un atto grave la mancanza di uffici territoriali in una zona decentrata della regione come il Mugello”, denuncia  Valeria Cammelli, Coordinatrice Cgil Mugello. Ecco le sue dichiarazioni:

L’Inps è un Ente dello Stato di particolare importanza per tutti, ma proprio tutti, i cittadini. Tutti perché le lavoratrici e i lavoratori che prestano la loro opera, in ogni settore e con ogni qualifica all’interno dell’ente, rispondono a tante domande che interessano tutto l’arco della vita: dal bonus bebè all’assegno ai superstiti, passando per le liquidazioni di pensioni o di periodi di malattia… Per non parlare di tutta la partita del sostegno al reddito, che in questo periodo di pandemia ha assunto un’importanza strategica per una larga parte di cittadini e per la società tutta.

Ed è proprio per questi ruoli di particolare importanza che crediamo indispensabile il radicamento dei suoi uffici sul territorio, a partire da quelle aree interne – il Mugello lo è – dove è più difficile raggiungere i grandi centri, vuoi per la distanza, vuoi per carenze nei servizi di trasporto pubblico locale.

A fronte di tutto ciò, c’è la nostra preoccupazione sul destino degli uffici Inps di Borgo San Lorenzo che lavorano per Mugello e Alto Mugello.

Sappiamo che alcune lavorazioni non vengono più effettuate in questa sede, ma spedite a Firenze perché a Borgo S. Lorenzo sono rimasti solo 6 (sei) operatori più il direttore, di 13 (tredici) che erano solo qualche anno fa! Se, come previsto, nei prossimi mesi qualcuno di questi dipendenti cesserà il servizio, il rischio di chiusura sarà concreto. Non possiamo permettercelo.

Questo territorio ha già perso servizi importanti per i cittadini, pensiamo al presidio Inail o al Giudice di Pace: non vogliamo che sia ulteriormente depauperato di servizi che lo Stato è tenuto ad erogare per i propri cittadini.

Sappiamo che l’incredibile prolungarsi della chiusura al pubblico delle sedi – dovuta ad una miope gestione dei tempi e degli spazi di lavoro, su cui i dipendenti, con le loro rappresentanze sindacali, non hanno potuto incidere in alcun modo – ha comunque consentito di portare avanti le pratiche richieste.

E’ in ogni caso sconcertante che un ente statale non si ritenga in grado di garantire ai propri dipendenti una corretta profilassi per affrontare questo virus, che non sia la semplice chiusura degli sportelli o uno smart working generalizzato, misure che hanno reso difficile il rapporto diretto con i cittadini utenti.

 Valeria Cammelli, Coordinatrice Cgil Mugello

Author: Nicoletta Bardossi

Giornalista; videoreporter, contenuti multimediali.

Enjoy this Post? Share it on your favorite social bookmarking site...

Submit to Mixx Submit to StumbleUpon Submit to Delicious Submit to Digg

Leave a Reply

Related Posts

Check out some more great tutorials and articles that you might like.

  • borse prada
  • borse burberry
  • borse chanel
  • borse louis vuitton
  • borse gucci
  • borse dior
  • borse hermes
  • ugg roma
  • woolrich zalando
  • cuffie beats
  • fendi borse